Effetto pandemia: in Italia 1,2 milioni di fumatori in più, prevalenza di donne

La pandemia ha fatto aumentare di 1,2 milioni di unità i fumatori in Italia, sia di sigarette ‘tradizionali’ che dei prodotti ‘alternativi’. Se ad aprile 2020 erano il 21,9% della popolazione, a novembre erano diventati il 24%, cresciuto poi al 26,2% a maggio 2021, corrispondente a 5,5 milioni di uomini e 5,8 milioni di donne. Lo dicono i dati di uno studio dell’Iss in collaborazione con l’Istituto Mario Negri e presentato oggi 31 maggio in occasione della Giornata mondiale senza tabacco.

Continua a leggere su HuffingtonPost.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *