Sigarette elettroniche: c’è chi smette e chi comincia

Leggilo su Corriere.it

Milena Gabanelli dedica il suo Dataroom alla sigaretta elettronica.

Le sigarette fanno male, non c’è bisogno di ripeterlo. L’alternativa sarebbero le sigarette elettroniche: considerate il modo migliore per smettere, preferibili a cerotti o gomme alla nicotina.

Domanda: funzionano? Sono davvero innocue?

Le sigarette elettroniche sono state inventate nel 2003 dal farmacista cinese Hon Link. Oggi esistono centinaia di tipologie e produttori diversi, imitazioni comprese, ma il numero uno resta la Cina. Non essendo soggette alle regolamentazioni delle tradizionali sigarette perché non contengono tabacco, i produttori raramente specificano le caratteristiche chimiche e le quantità delle sostanze contenute nelle cartucce con dentro la nicotina liquida.

…..continua la lettura su Corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *